La nostra Cucina, i nostri Viaggi e i nostri Colori

Favorites, Featured, Featured, Primi

Carbonara Infallibile

Carbonara

La mitica carbonara, la cui ricetta è custodita dai più abili cuochi di Roma…Qui la nostra versione cremosissima e molto golosa!

Una ricetta italiana e di tutto il mondo, che divide per la sua preparazione, ma che unisce tutti per la sua ricchezza e cremosità…

Non l’ho mai amata, forse perché non avevo mai mangiato quella vera con tanto di crema dorata, guanciale croccante e saporito e pecorino verace…

Ma farla così, vi garantisco la fa amare..eccome…

Provatela così, è l’originale? 

No

È deliziosa?

SI

Il trucco? Non sono proprio trucchi, ma consigli eccoli:

  • Le uova a pasta gialle hanno un tuorlo che mantiene un colore brillante. Cuocere i tuorli, se cade un po’ di albume non preoccupatevi, a bagno Maria arrivando a 62° pastorizza le uova e le rende una specie di zabaione salato stabile che aiuterà a creare una crema infallibile.

 

  • La pasta corta è più facile se fate la carbonara per più di due persone, ma in generale è più facile da gestire. Scegliete una pasta di qualità, ricca di amido come quella di Gragnano trafilata al bronzo o di pastifici artigianali. Qui abbiamo usato la Molisana.

 

  • L’acqua della pasta va salata al giusto, il condimento è già molto sapido.

 

  • Il grasso del guanciale è vita! Unitelo tutto al condimento. Se fate la carbonara, la dieta la fate un altro giorno.

 

  • Il Parmigiano e Il pecorino. Lo so molti non sono d’accordo, ma trovo che usare solo il pecorino renda la salsa troppo sapida. La preferisco con abbondante Parmigiano 24 mesi e una parte di pecorino che spinge la sapidità al giusto livello.

 

  • Grattugiate con uno zester il formaggio per agevolare il suo scioglimento.

 

  • Il pepe grattugiatelo fresco alla fine, per mantenere il suo “pizzicore”.

Leggete qui:

“L’altro ingrediente della carbonara che ha qualche particolarità scientifica è il pepe. La sostanza principalmente responsabile della sensazione di “pizzicore” del pepe è un alcaloide chiamato piperina. Gli alcaloidi sono sostanze naturali di origine vegetale contenenti azoto che frequentemente hanno degli effetti fisiologici e farmacologici sul corpo umano. Alla famiglia appartengono ad esempio la nicotina, la cocaina, la caffeina, la stricnina e la capsaicina. Quest’ultima è la responsabile principale della sensazione di bruciore del peperoncino. Benché a volte pepe e peperoncino siano accomunati, le sostanze chimiche in gioco, e gli effetti, sono diversi, e probabilmente anche i recettori in gioco: quello attivato dalla capsaicina del peperoncino è attivato anche dal calore, da cui la sensazione di bruciore in bocca. La piperina del pepe invece pare agisca come irritante a livello del nervo trigemino, da lì l’origine del pizzicorino. Le sostanze aromatiche del pepe si ossidano rapidamente all’aria, per cui il pepe dovrebbe sempre essere macinato al momento.”

https://bressanini-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/2008/02/10/le-ricette-scientifiche-la-carbonara/

  • Unite la crema alla pasta in una padella tiepida e mantecate fuori fuoco.

 

Ingredienti:

Dosi per 2-3 persone

  • 4 tuorli uova pasta gialla
  • 70 gr Parmigiano 24 mesi
  • 50 gr pecorino romano 
  • 250 gr pasta di Gragnano
  • Pepe grattugiato fresco 
  • 200 gr guanciale 
  • 1 cucchiaio di sale per l’acqua della pasta per 1lt di acqua

Procedimento:

  1. Dorate il guanciale a dadini da 1cm a fuoco lento finché avrà perso il suo grasso e sara croccante.
  2. Sbattete i tuorli in una bowl e continuate a sbatterli a bagno Maria finché raggiungeranno i 62°. Mettete la bowl in acqua e ghiaccio per bloccare la cottura.
  3. Unite il formaggio grattugiato fine alle uova e fate una “pappina”. Unite il grasso del guanciale quando sarà tiepido.
  4. Cuocete la pasta al dente (mezze maniche??😍) in acqua poco salata.
  5. Scolate la pasta, mettetela in una pentola saltapasta, unite la pappina e mescolate.
  6. Aggiungete pochissima acqua di cottura e continuate a mescolare ovviamente fuori fuoco.
  7.  Grattugiate il pepe fresco e unite il guanciale.
  8. Servite e mangiate calda con ulteriore guanciale e pepe!

Potrebbe interessarti..

Patatas Bravas con Salsa Brava e Allioli

Se amate le patate in tutte le salse, non perdetevi queste Patatas Bravas super croccanti e saporite direttamente dalla Spagna!

Pranzo di Natale in 2 Ore 🎄

Cucinare tutto il pranzo di Natale può essere stressante e complicato, per questo vi lascio le nostre ricette salva tempo e salva fatica. Dall'antipasto al dolce queste idee faranno contenti tutti, lasciando a te che cucini il tempo di preparare tutto in anticipo e goderti il pranzo a suon di brindisi e cinquine. Tombola!

Purcidduzzi di Mamma Antonia

I purcidduzzi, come li chiamano in Salento, sono una di quelle ricette di una volta, capaci di unire attorno a un tavolo tutta la famiglia e senza che nessuno stia con le mani in mano.

Crostino di Zucca

Aperitivo | antipasto

Cambiate la vostra giornata da così a così e provate anche voi questi crostini autunnali e buonissimi (Super Easy!)

I Nostri Preferiti
Patatas Bravas

Patatas Bravas con Salsa Brava e Allioli

Portate