La nostra Cucina, i nostri Viaggi e i nostri Colori

Featured, Viaggi

Ibiza 2021 by Salsa&Merende

mare-ibiza

Ecco la nostra guida non richiesta sul nostro viaggio di Agosto 2021 a Ibiza e Formentera.

Qui troverete suggerimenti per quanto riguarda viaggio, hotel, spiagge, attività e ovviamente ristoranti e best cibo in Ibiza.
 
La premessa è che quanto leggerete è frutto di questo viaggio e di quello del 2017. È una nostra guida personale basata sulle nostre esperienze. Ibiza e Formentera hanno ovviamente molti più posti da offrire, ma quest’anno col Covid abbiamo dovuto organizzarci in modo da vivere una vacanza sicura e rilassata.
 
Buona lettura e date spazio a commenti, consigli e domande!
 
Ho tenuto per ultimo l’argomento cibo e ristoranti, perché l’attesa del piacere è essa stessa piacere!
 

1. Il viaggio

Per prima cosa, siamo partiti da Milano Malpensa il giorno 11 agosto e siamo tornati il 19 agosto.
Le regole e restrizioni riguardo al Covid sono in continua evoluzione e quindi ci siamo aggiornati giornalmente per essere preparati al volo.
 
Alla partenza è richiesto il Green Pass valido con ciclo completo di vaccinazione completato da 14 giorni (vaccini autorizzati Ue), risultato di Covid negativo non antecedente a 180 giorni o test molecolare o antigenico negativo effettuato nelle 48 ore antecedenti l’ingresso nel Paese. Inoltre è richiesto di compilare un formulario Online (accettato sia in formato cellulare o cartaceo purchè si legga il Qr code). Vi lascio il link https://www.spth.gob.es
Il formulario va compilato entro 48h dal viaggio.
 
Se serve qui c’è il link aggiornato per sapere cosa serve per viaggiare in Spagna.
 
Al ritorno, oltre al Green Pass (come precedentemente descritto) serve la compilazione di un formulario che trovate a questo link QRCode_Rientro_Italia
 
In aeroporto e in aereo è obbligatorio l’uso della mascherina, per non incappare in spiacevoli situazioni come quello di un video circolato sul web 😀
 

Partenza
La partenza Sonnacchiosa

 

2. Come muoversi a Ibiza e dove è meglio soggiornare:

Noleggio:
 
La situazione del noleggio auto a Ibiza quest’anno era disastrosa. C’erano pochissimi mezzi e a cifre improponibili circa 100 € (si parla di utilitarie e non di Maserati).
 
Consci di questa cosa, abbiamo prenotato il noleggio prima della partenza direttamente con EasyJet ottenendo una Opel Corsa con il servizio Goldcar (per 570€ per 9 giorni).

 

Qualcosa è andato storto perché nel noleggio avevo incluso la Kasco. Arrivati all’aeroporto, siamo andati al Desk di Goldcar dove ci hanno informato che per la Kasco stipulata dovevo bloccare sulla carta di credito 1.100 €. Il problema è che la mia carta è solo di debito e quindi per non perdere tutto ho dovuto pagare altri 200€, oltre che tipo 80€ per aggiungere un secondo guidatore (…).

 

Rabbia a parte, le auto dei principali servizi di noleggio sono nel parcheggio 2 all’esterno dell’aeroporto di Ibiza.

 

Nel 2017, eravamo riusciti con tipo 100€ ad avere una Kia Sportage con il servizio di autonoleggio OK.

Quest’anno è andata diversamente e se tornassi indietro non utilizzerei più Goldcar anche perché il risparmio è stato solo apparente alla fine.

 

Sono in attesa dei 130€ che mi devono restituire per la benzina. Ti bloccano il valore del pieno dell’auto, in quanto il contratto è Full-Full, cioè ti danno la macchina col pieno e la devi restituire col pieno.

Se non volete noleggiare un’auto, muoversi in motorino o in quad non è una cattiva idea, anche se alcune spiagge sono poco raggiungibili così e va considerato che da un lato all’altro dell’isola c’è più di un’ora (di macchina).

Considerate quindi gli spostamenti prima di decidere il mezzo giusto per voi 😉

Form
A Formentera con il Cinquantino

 

3. Dove alloggiare:

 

A Ibiza ci sono diversi centri in cui si può alloggiare. Partendo dalla centrale Eivissa dove si concentra la Movida e il porto, c’è Sant Antoni a nord est, Sant Josep nell’entroterra, mentre a est Sant Joan a est e Santa Eulalia. A parte Sant Joan che è lontana dalle attrazioni e spiagge principali, gli altri centri sono tutti validi.

 

Noi abbiamo scelto Santa Eulalia per la seconda volta, in quanto è un centro tranquillo, ben raggiungibile e con tutti i comfort: spiagge, ristoranti e porto. Poi ci siamo spostati per raggiungere le altre attrazioni.

 

Nel 2017 abbiamo alloggiato nel Grupotel adults only di Santa Eulalia, un 4 stelle molto carina con piscina. Quest’anno abbiamo alzato leggermente il budget e con circa 250€ giorno/ camera con prima colazione abbiamo alloggiato al Sol Beach House di Santa Eulalia. Ecco il link https://www.melia.com/it/hotels/spagna/ibiza/sol-beach-house-ibiza/index.htm anche se noi abbiamo prenotato su Booking.

Un 4 stelle davvero notevole, 3 piscine che si affacciano sul mare più una sul Rooftop. Silenzio e tranquillità e una colazione notevole con una scelta molto ampia di ogni leccornia dolce e salta e il tipico chef che ti prepara uova in ogni modo.

 

La chicca è stata il primo giorno quando durante la colazione una violinista ha iniziato a suonare. Una sveglia così per me vale tutta la vacanza.

Gli altri giorni si alternava con un pianista, un Dj e una violoncellista. Il tutto molto rilassante!

 

(anche la sera c’era musica live: ambient, jazz e lounge)

Colazione
L’importanza della Colazione in Hotel per Iniziare bene: Toast Prosciutto e Formaggio al Burro e Waffle alla Nutella

 

La stanza abbastanza grande con bel bagno e a disposizione prodotti Ritual. C’era un balcone con 2 sdraio per stendere i costumi e guardare il mare e le piscine.

 

[Nota: non c’era il bidet. Nella maggior parte degli hotel all’estero è così purtroppo. E dico purtroppo perché nel bagno ci sarebbe stato lo spazio per un intelligente bidet. Vabbè!]

 

Quando non avevamo voglia di andare al mare e immergerci nella bolgia, abbiamo passato delle belle ore in piscina sui Sunbed.

 

Il bar è all’altezza con ottimi cocktail alcolici e non, gli smoothies e la Sangria, quella di Cava un vino tipico simile al Presecco, da provare!

Sangria
La famosa Sangria del Cava e Smoothie Detox

 

Un albergo con piscina è un’ottima scelta in questo strano periodo, in quanto può evitarvi di stare a contatto con un mucchio di gente e sulla spiaggia difficilmente vedrete la gente con la mascherina. Questo vale anche quando finirà il Covid, perché come sapete agosto in generale è il mese più sbagliato per andare in vacanza 😀

 

Ultima cosa: in albergo erano molto rigidi riguardo alla situazione Covid e negli spazi pubblici la mascherina era obbligatoria.

La pulizia era ottima e per farvi un esempio per l’utilizzo della palestra veniva richiesta la prenotazione e poteva andare una stanza per volta. Dopo ogni allenamento, la palestra veniva sanificata.

 

 

4. Le spiagge di Ibiza e Formentera:

 

Avendo avuto una prima idea delle spiagge nel 2017, quest’anno abbiamo evitato quelle più piccole e affollate. Purtroppo erano molto belle, ma il fatto che a Ibiza le discoteche fossero chiuse gran parte del turismo di giovani e famiglie è stato dirottato nelle spiagge che quindi erano ulteriormente affollate. Il fatto che fosse agosto non ha aiutato ovviamente!

Ecco le spiagge di Ibiza che quest’anno abbiamo evitato, ma che vi consigliamo di visitare in un altro periodo in quanto molto belle e scenografiche.

 

Cala Salada e Saladeta: strette spiagge con acqua cristallina e sabbia finissima.

Es Vedrà: bellissima con i suoi faraglioni al tramonto.

Cala d’hort: vicina alla precedente, immersa nel verde.

Cala Comte: acque turchesi e paesaggio idilliaco.

Punta Galera: difficile da raggiungere, ma stupenda spiaggia che sembra un Canyon.

Ses Salinas: lunga spiaggia di Sabbia e acqua bellissima con Chiringuiti vip e parcheggio a pagamento.

 

Cala D’Hort

 

Invece ecco quelle che vi consigliamo in quanto meno incasinate:

 

Vicino a Eivissa:

 

Es cavallet: la prima spiaggia nudista di Ibiza, raggiungibile anche da Ses Salinas offre tranquillità, acqua meravigliosa e rilassanti onde massaggianti. Ci sono anche due Chiringuiti e un qualche nudista, ma voi potete tenere il costume e godervi il paesaggio.

 

Questa spiaggia si trova nel parco di Ses Salinas e per raggiungerla passerete di fianco alle Saline di Ibiza, pittoresche raccolte di acqua con sfumature rosa.

 

Es Cavallet

 

Cala Jondal: è una spiaggia in parte di sabbia e in parte di sassi con possibilità di avere i lettini. In alternativa riuscirete a stendere il telo e godervi un bellissimo bagno a zero costo.

 

Jondal

 

Vicino a Santa Eulalia:

 

Cala llonga: larga spiaggia di sabbia per famiglie con spiaggia attrezzata. In una località molto vivace, questa spiaggia offre serenità per i genitori e divertimento per i bambini.

 

L’acqua non è cristallina, ma gli ampi spazi colmano questa mancanza.

 

 

 

Cala Longa

 

Aguas Blancas: altra spiaggia ufficialmente nudista, ma aperta a tutti. Circondata da alte pareti rocciose, offre sabbia morbida e acqua incantevole. Il nome deriva dalla schiuma delle onde, che rende l’acqua bianca!

Cala Nova: anche qui sabbia e bellezza. I suoi Chiringuiti Ayanna e Atzaro’ sono delle chicche!

Cala Nova da Aiyanna

Playa niu blau: anche questa ve la cito per il Chiringuito di qualità Pura Vida! La spiaggia offre privacy e tranquillità.

Es Canar: sempre acqua cristallina e sabbia soffice. Questa è il paradiso per gli sport acquatici.

 

Anando più a Nord:

Cala Boix: spiaggia non troppo grande in cui ci siamo fermati per caso, si trova in un piccolo golfo circondata da scogli da cui i più coraggiosi si tuffano.

Cala Boix

 

Da non perdere:

Benirras: a porto Sant Miquel c’è questa spiaggia panoramica con tramonti romantici. Alla domenica per il tramonto si riuniscono gruppi di persone e suonatori per applaudire al sole che affonda nel mare. Viva i Bonghi!

Benirras al Tramonto

 

Anche qui, ci saranno centinaia di spiagge a Ibiza, ma umanamente queste sono quelle che abbiamo provato.

Se non siete amanti della sabbia in bocca, molte spiagge hanno strutture attrezzate con lettini, sunbed e ombrelloni, meglio prenotarli soprattutto quelli nelle spiagge principali.

 

Se poi siete veri amanti del mare limpido, non perdetevi quello della vicina Formentera. Le spiagge da noi visitate sono tutte memorabili! L’isola è un po’ meno affollata e le spiagge sono ampie.

 

Altre spiagge non visitate ma che erano sulla “To do List” a Ibiza:

Cala Xuclar

Cala Mastella

 

5. Attività a Ibiza e Formentera:

 

Patria di ogni tipo di attività acquatica, Ibiza offre diverse attività in acqua e sulla terra ferma.

Se siete coraggiosi, potete provare l’ebrezza di qualche sport estremo noleggiando un acquascooter o prendendo lezioni di Surf.

Per chi non rinuncia allo sport in vacanza, potete noleggiare la mountain bike e godervi la parte selvaggia dell’isola.

 

Anche lo stand up paddle può essere lo sport giusto, se cadete in acqua tanto avete il giubbotto.

 

Non mancano poi le escursioni in barca per le calette dell’isola fino alla magica Formentera. Se poi avete un sacco di soldi da spendere potete noleggiare un gommone o una barchetta e farvi il vostro itinerario.

 

Se siete gente tranquilla non perdetevi la visita a Dalt Vila, città vecchia di Eivissa, circondata da alte mura, è sito Unesco e perfetto per passeggiare romanticamente nei vicoli e perdersi in un tapas bar.

In cima alla Città vecchia

 

La vista

Se non vi siete permessi di noleggiare una barca, godetevi lo sfarzo delle barche e degli yacht che attraccano al Porto di Ibiza.

Rifatevi gli occhi fingendo di possedere uno yacht da 30 metri xD

 

Ecco la vista dal porto della città vecchia:

 

 

Se volete provare una cosa unica, visitate l’Acquario Cap Blanc. Un piccolo acquario in una grotta naturale ospita pesci locali. Una volta era il luogo dove i pescatori allevavano le aragoste da vendere quando la pesca non era soddisfacente. Se andate fate attenzione alla testa, il soffitto è basso!

 

Aquarium Cap Blanc

 

La Cova de Can Marçà era sulla lista, ma quest’anno non ce l’abbiamo fatta. Se siete aspiranti speleologi, amanti di Batman e non soffrite di claustrofobia, visitate questa impressionante caverna di 100.000 anni. Una meraviglia naturale per sfuggire alla movida ibizenca.

Per gli amanti dei mercatini, non perdetevi quelli Hippie di Las Dalias a Sant Carles. Coloratissimo mercatino, dove troverete i migliori souvenir per tutti e finirete in realtà per comprare un sacco di roba per voi. Arte, abbigliamento, gioielli…tutto nel bellissimo stile Boho e hippie tipico di questa isola.

Il mercatino Hippie

All’interno troverete anche diversi ristorantini e baracchini, niente male!

Attenzione agli orari di apertura, consultate qui https://lasdalias.es

Organizzano anche molti eventi! Date un’occhiata!

 

Serata Namaste a Las Dalias

Se siete come noi e adorate i panorami pazzeschi e far finta di fare attività fisica, non potete non raggiungere il faro di Moscarter, nella punta più est dell’isola.

È un faro abbastanza recente e non si può entrare, ma da qui potrete godere di stupende onde che si scagliano contro l’alta scogliera dorata che il faro presiede. Potrete fare foto e video bellissime e se avete il drone è il posto perfetto per avventurarvi!

Ci si arriva con circa un km di passeggiata a piedi in mezzo a pini marittimi.

Faro des Moscarter

 

La vista dal Faro

Per finire, ogni vacanza a Ibiza che si rispetti, comprende una visita alla vicina Formentera.

Il traghetto parte sia dal porto di Ibiza, di Santa Eulalia e Sant Antoni. Al porto di Ibiza troverete più soluzioni sia come tipo di navi/traghetto sia come orari. Consultate l’internet per vedere quello che fa per voi.

In linea di massima da Ibiza il viaggio è di mezz’ora, da Sant’Eulalia di un’ora e da Sant Antoni 2 ore.

 

Noi quest’anno siamo partiti da Sant’Eulalia con la compagnia Santa Eulalia Ferry, spendendo 35€ a testa per biglietto andata ritorno. Giunti sull’isola ci siamo accaparrati un motorino dal noleggio più vicino per altri 35€ e siamo partititi all’avventura.

 

Noi abbiamo visitato le spiagge che vi vado ad elencare, sono tutte splendide, sabbiose e ampie. L’acqua a Formentera è veramente assurda! Un capolavoro!

Ses Illetes

Es Pujols

Es Caló

Migjorn

L’acqua a Formentera

 

6. Cosa e dove mangiare a Ibiza:

  • Arriviamo alla parte che più mi interessa: il cibo a Ibiza.La ristorazione di quest’isola è dinamica in quanto si adatta a una clientela di gente benestante, che è disposta a pagare qualcosa di più a fronte di una cucina e delle materie prime di qualità. Questo dà spazio a creatività e sperimentazione, molto apprezzata!

    Troverete ostriche, crostacei crudi e ogni sorta di pesce, ma se cercate di assaporare il più possibile dall’isola Tapas is the answer!

    Quelle più gettonate sono queste:

  • Pimientos de Padròn alias friggitelli di una città chiamata Padròn
  • Calamari fritti
  • Pan y alioli – pane e salsa all’aglio simile alla maionese
  • Polpo grigliato
  • Pan y tomate – pane e pomodoro, alias bruschetta
  • Patatas bravas cioè patate saltate con salsa al pomodoro e paprika
  • Ceviche – pesce crudo marinato con un’emulsione acida

 

Pan y Tomate

Attenzione che a Ibiza, l’aglio è un leitmotiv e non ci vanno leggeri neanche nei posti chic!

 

Oltre alle specialità catalane, quest’isola offre una cucina con influenze asiatiche, mediorientali, caraibiche come Hummus, Bowl, Sushi e Babaganoush (è un’isola per gente fit&trendy d’altronde 😂).

 

Poi ovviamente c’è la Paella, qui non possiamo esprimerci perché purtroppo non siamo amanti! Mi dicono però che al Chringuito di Cala Carbò è ottima Restaurant Balneari Cala Carbó.

 

Per finire in diversi posti, troverete dell’ottima carne di manzo e maiale locale e anche belle bistecche frollate e succulente.

Per quanto riguarda cosa bere a Ibiza: Sangria in genere o Sangria de Cava (fatta con il loro vino frizzante tipo prosecco), ma anche vini locali ottimi come il verdejo e l’albarijño. Ovviamente trovate anche fiumi di birra e bevande salutiste.

Attenti nei ristoranti chic ai prezzi delle bottiglie e della sangria, abbiamo avuto esperienza di prezzi gonfiatissimi e insospettabili tipo 45€ per una caraffa di sangria!!

Sangria alla Torre (questa non costava 45€)

Ecco i posti che abbiamo visitato (anche più di una volta) e che consigliamo:

 

A Santa Eularia sulla spiaggia:

  • Babylon Beach: pesce fresco, Poke Bowl e hamburger ottimi per un pranzo informale. La loro focaccia con alioli una goduria!
Focaccia e Alioli
  • Pura Vida: se avete pazienza prendete il branzino al sale, ci vogliono 40min ma vale la pena. In alternativa hanno i calamari fritti più buoni dell’isola e un carpaccio di manzo al tartufo memorabile.

https://puravida-ibiza.com/es/

 

 

 

  • Aiyanna (Cala Nova): stupendo chiringuito chic che col tramonto si trasforma in luogo magico. Gli ombrelloni in stile nepalese caratterizzano il locale, il resto è nello stile Boho tipico dell’isola con vasi in ceramica, vimini e tanto legno. È fratello minore del celebre ristorante Amante, un altro chiringuito super chic a cala Llonga.                                                          La filosofia del locale è usare prodotti bio, stagionali e freschi per proporre una cucina mediterranea e mediorientale in chiave moderna. Per provare tante cose, noi siamo partiti da 3 tapas: hummus di barbabietola e olive, falafel libanesi con salsa yogurt e fritto misto andaluso con mayo al limone. Poi abbiamo proseguito con un astice intero da dividere, PARA COMPARTIR (che divertente dirlo), arrosto con crema alla parprika e patate. Un’esperienza unica, ti danno tutti gli strumenti per spolpare e goderti l’astice nella sua interezza. Le porzioni sono corrette e le pietanze sono preparate in maniera egregia!                               Consiglio di provarlo e di prenotare prima della visita sul loro sito o telefonicamente.                                                                                                         Potete consultare il menù al link qui sotto:

https://www.aiyannaibiza.com/it/menu

 

A Sant’Antonio

  • La Torre: questo ristorante è anche un piccolo albergo, immerso nella campagna vicino a Sant Antoni e a diverse spiagge. Il suo bar-ristorante si affaccia su una scogliera incredibile da cui si possono godere tramonti indimenticabili. Ma mentre vi godete il tramonto, il consiglio è di berci e mangiarci su. Per questa cena eravamo in compagnia dei cognati e quindi abbiamo assaggiato diverse tapas. I calamari fritti, il babaganoush (crema mediorientale di melanzane e spezie), pan y tomate etc. Attenzione all’anchovia del cantabrico a 4,50€ si tratta di una sola acciuga xD

https://www.latorreibiza.com/en/

  • Cala Gracioneta: sull’omonima spiaggia, questo magico chiringuito sembra un posto da favola ambientato in un villaggio di pirati chic. Hanno prezzi un po’ alti, quindi se avete dubbi chiedete informazioni. Noi abbiamo ordinato qualche tapas come pane e alioli, gamberi rossi e crocchette di prosciutto ottime. Poi una fiorentina frollata da dividere (sono specializzati in carne) ed era tutto davvero memorabile. Molto consigliato, ma non dimenticate di prenotare al link qui sotto.

http://www.calagracioneta.com/en/

 

  • Sa Cappella: un altro ottimo ristorante nell’entroterra di Sant Antonio dove la carne è speciale. L’avevamo provato nel 2017 e ci era piaciuto molto anche per l’atmosfera del luogo ricavato da una antica chiesa con pietra a vista.

tel. +34 971 34 00 57

A Sant Augustì:

  • Can Berri Vel: in un’antica casa che sovrasta Ibiza è stato ricavato questo suggestivo ristorante davanti a una carinissima chiesetta bianca. Cibo tradizionale, rivisitato per soddisfare ogni palato.

https://www.canberrivell.es/en/ 

 

 

  • Ses Escoles oleoteca: uno stupendo ristorante in una ex scuola con a fianco un frantoio. Mangerete all’interno di un bellissimo uliveto e godrete di cibo davvero fresco e genuino. Sulla tavola troverete 3 oli di loro produzione che vi faranno assaggiare col loro pane. Poi potrete proseguire con piatti vegetali e ottima carne e pesce. La carne è sicuramente la cosa più consigliata, ottima!

La Oleoteca

 

   

  • Malibù (chiringuito las Salinas): in questa spiaggia magnifica, i chiringuiti sono una meta molto ambita.                           Dopo aver provato a trovare posto al leccato Beso, abbiamo optato per il Malibù. Questo chiringuito ha il locale diviso in bar, più spartano e ristorante, con la tovaglia, la differenza sostanziale non stava nel menù ma nel prezzo dei piatti. Data l’attesa al bar, ci siamo seduti al ristorante e prendendo 4 bicchieri di vino bianco, pane e alioli, un’insalata di pollo e una tartare di tonno abbiamo speso ben 120€. Per un pranzo sulla spiaggia poteva anche andare meglio, ma il cibo è buono, quindi se vi siete dimenticati il panino a casa mettete in conto di spendere se volete rimanere in spiaggia.                                                       Vi lascio il menù per farvi due risate sui prezzi:

https://ibizamalibu.es/en/menu/2020-season-1/

  • Passion: questo locale è una specie di catena salutistica ad Ibiza e la cosa carina è che potete andarci anche per colazione e brunch e troverete sempre qualcosa di buono. Per pranzo io ho adorato le loro Bowl e anche il pollo in diverse maniere che propongono, oltre che smoothies e bevande trendy.                                                                                                                                 Ecco il sito per darvi un’idea, io l’ho adorato! Ne vorrei uno vicino!

https://passion-ibiza.com

I prezzi di ogni pranzo e cena non ve li indico perché ovviamente in base a cosa bevi varia di molto, ma in pratica li trovate sui loro menù online. Dai link poi potete anche prenotare e non solo i ristoranti, ma anche i lettini dei chiringuiti.

 

E questa è stata la nostra esperienza. Sfortunatamente è finita, ma credo che ci torneremo ancora perché l’isola ha ancora molto altro da offrire.

 

Se volete condividere la vostra esperienza o avete consigli, domande e suggerimenti, sbizzarritevi!!!

 

 

Un saluto e un Abbraccio e grazie per la lettura!

Lavinia e Niccolò

 

 

 

Potrebbe interessarti..

Patatas Bravas con Salsa Brava e Allioli

Se amate le patate in tutte le salse, non perdetevi queste Patatas Bravas super croccanti e saporite direttamente dalla Spagna!

Pranzo di Natale in 2 Ore 🎄

Cucinare tutto il pranzo di Natale può essere stressante e complicato, per questo vi lascio le nostre ricette salva tempo e salva fatica. Dall'antipasto al dolce queste idee faranno contenti tutti, lasciando a te che cucini il tempo di preparare tutto in anticipo e goderti il pranzo a suon di brindisi e cinquine. Tombola!

Purcidduzzi di Mamma Antonia

I purcidduzzi, come li chiamano in Salento, sono una di quelle ricette di una volta, capaci di unire attorno a un tavolo tutta la famiglia e senza che nessuno stia con le mani in mano.

Crostino di Zucca

Aperitivo | antipasto

Cambiate la vostra giornata da così a così e provate anche voi questi crostini autunnali e buonissimi (Super Easy!)

I Nostri Preferiti
Patatas Bravas

Patatas Bravas con Salsa Brava e Allioli

Portate